Risvegliarsi dalla passività

Michele in http://mainitalia.myblog.it/ ha centrato un argomento molto sentito anche con una provocazione rispetto alla dignità nazionale. La mia opinione personale è che in Italia sia forte la passività e l’indifferenza, forse si tratta di rassegnazione anestetizzata dai ritmi quotidiani, dall’informazione predigerita sintetizzata e spettacolarizzata che ci tuffa nell’incertezza su quanto è reale e quanto sia costruito, dal senso di … Continua a leggere

Il giudizio

“Dare il voto più alto” come suggerisce Alessio su http://alessiob.myblog.it potrebbe veramente essere un buon tentativo per allontanare un atteggiamento di giudizio dalle nostre pratiche, e potrebbe accompagnarsi anche al tentativo di metterci di più nei panni degli altri, un’immedesimazione che fa considerare le cose da un punto di vista diverso, giocando a difendere interessi inconsueti, un esercizio per prendere … Continua a leggere

Gli “stronzi”

…Gli “stronzi”- un termine che non consente eufemismi, come sostiene l’autore – provocano danni enormi non solo alle loro vittime ma anche alla performance aziendale nel suo complesso, a tutti quelli che ne subiscono di riflesso gli effetti e, non ultimo a se stessi. Le conseguenze, in termini economici, emergono dagli studi effettuati negli Usa e in Europa sui costi … Continua a leggere

Salute organizzativa

Passiamo troppo tempo (si spera) al lavoro per permettere che sia tempo rovinato perché vorrebbe dire rovinare tanta parte della nostra vita. Quando studiamo qualcosa sulla gestione delle risorse umane, sulla selezione, vediamo che vengono cercate e premiate tante qualità utili all’organizzazione, ma non esistono modi per impedire l’ingresso di persone  magari  dotate, ma che non fanno bene al clima … Continua a leggere